#Be Inspired - TERESA CORÇÃO

#BeInspired! Lasciati ispirare dalle migliaia di storie uniche, le trame che costituiscono la rete globale di Ashoka. Questa settimana ti presentiamo…


 

Nome: Teresa Corção
Paese: Brasile 
Tema: Agricoltura / Cooperative / Ambiente e Sostenibilità / Impresa sociale 

 

  • Il problema - Nel 2013, quando Teresa Corção è stata eletta Fellow, circa il 70% del cibo che arrivava sulle tavole dei brasiliani era prodotto da attività a gestione familiare. Nelle città di piccole dimensioni questo tipo di attività ricopre un ruolo cruciale per l’economia della comunità. Negli anni, le politiche brasiliane hanno tuttavia sempre più favorito le grandi imprese agricole, in base alla convinzione che le fattorie a gestione familiare fossero un fenomeno sociale del passato, destinato a cedere il passo alle grandi imprese. Le famiglie contadine si sono così impoverite sempre di più. In particolare, una delle cause di tale impoverimento è la difficoltà di accesso alla grande distribuzione, ai ristoranti e agli hotel delle grandi città.
  • La nuova idea - Come chef nota e rinomata, Teresa ha esplorato le tradizioni culinarie di diverse regioni del Brasile, realizzando che il valore storico-culturale e gastronomico di tali tradizioni rimaneva sconosciuto alla maggior parte dei brasiliani. Teresa ha quindi iniziato a proporre piatti tradizionali, rivisitandoli in chiave gourmet. Rendendo i prodotti locali di moda, ha quindi contribuito a generare una nuova domanda di tali prodotti, anche in mercati di alto livello. Scegliendo come ingrediente di partenza la manioca, Teresa si è preoccupata di risollevarne la catena produttiva, non solo promuovendo l’utilizzo di tale ingrediente, ma anche coinvolgendone i produttori, aiutandoli a riorganizzarsi in gruppi. 
  • La strategia - Teresa ha coinvolto altri chef nella propria missione, nell'Instituto Maniva. Ha così creato una rete di chef apprezzati che sono stati e sono in grado di modificare il mercato gastronomico brasiliano. Non solo: attraverso dei documentari, è riuscita a raggiungere un vasto pubblico - mentre, a livello governativo, ha identificato dei partner interessati a supportare i gruppi di piccoli produttori. Il Maniva Institute concentra ora la propria attenzione su svariati ingredienti locali. Ha inoltre aderito al movimento Slow Food.