Il workshop che insegna ai giovani come progettare contro la corruzione

La nuova fase del concorso Generazione Anticorruzione, lanciato lo scorso ottobre da Ashoka Riparte il Futuro, prevede un workshop indirizzato ai giovani di età compresa tra i 15 e i 19 anni che si sono contraddistinti per la loro comprensione del fenonomeno della corruzione e l'innovatività delle idee suggerite per il suo contrasto. 

Nel corso di due giornate, il workshop accompagnerà i partecipanti in una comprensione più profonda della corruzione e delle sue dinamiche, e nella definizione di quello che può essere il proprio ruolo da protagonisti nel contrastarla: coinvolgendo altre persone, agendo nel proprio quotidiano e con i mezzi a propria disposizione - iniziando a percepirsi, cioè, come attori del cambiamento. 

La prima giornata sarà dedicata al tema della corruzione, mentre la seconda esplorerà le tecniche di progettazione, che i ragazzi e le ragazze potranno applicare alle proprie idee. 

Ad arricchire l'esperienza del workshop saranno presenti preziosi relatori, esperti nel campo della corruzione e della progettazione:

  • Nicola Capello di Civico97
  • Giulio Carini di Riparte il Futuro
  • Chiara Putaturo di Transparency International Italia
  • Elisa Murgese di Diritto di Sapere
  • Gianmarco Guazzo di A Scuola di Open Coesione
  • Giuseppe Ricciuti di Prioritalia

Le attività del workshop, che si terrà a Roma sabato 27 e domenica 28 gennaio, saranno ospitate nell'affascinante cornice di Campo dei Miracoli, sede del progetto Calciosociale. I ragazzi e le ragazze finalisti avranno l'opportunità di giocare una partita a questa particolare variante calcistica, aperta a tutti e basata su regole volte a promuovere i valori dell'accoglienza, il rispetto delle diversità e il gusto dell'onestà .

I giovani partecipanti saranno inoltre ospiti di RadioImpegno, la radio che trasmette in notturna da Campo dei Miracoli su Radio Città Futura (fm 97.7), per promuovere la cultura della legalità e stimolare la partecipazione e l'impegno civile della comunità.

 

 

Con il sostegno di: