La didattica italiana e gli obiettivi del programma scuole changemaker in Italia

PERCHÉ LA DIDATTICA?

Le riforme della scuola in Italia negli ultimi anni hanno portato a vari cambiamenti all’interno delle scuole, ma tutte hanno trascurato un tema fondamentale: quello della didattica. Infatti nelle scuole italiane, da una parte vige l’autonomia didattica dei singoli istituti: ciò significa che il MIUR non ha il potere formale di intervenire sui metodi di insegnamento al loro interno. Dall’altra, la figura del preside - che pure formalmente definisce le linee guida dell’insegnamento del proprio istituto - non dispone tuttavia delle leve gestionali utili a incidervi sostanzialmente, mentre la sua capacità di influenza è invalidata dal continuo ricambio delle persone che ne ricoprono il ruolo.

Il risultato è che la didattica italiana è rimasta ferma a metodologie e contenuti datati, resistendo all’innovazione.

GLI OBIETTIVI DEL PROGRAMMA SCUOLE CHANGEMAKER

Ashoka Italia, nel 2015, insieme ai principali protagonisti italiani dell'innovazione didattica, ha mappato e individuato alcune delle scuole i cui presidi sono stati in grado di individuare e coinvolgere docenti in grado di rivoluzionare il sistema di insegnamento all’interno dei loro istituti.

Il passo successivo è stato inserire le migliori tra queste scuole nel programma Scuole Changemaker: Ashoka ha pre-selezionato le scuole in cui è già stata efficacemente avviata la sperimentazione di metodologie innovative, con l'obiettivo di sottoporle al processo di selezione internazionale e di farle entrare nella rete globale delle Scuole Changemaker. Grazie al supporto di questa rete internazionale, le scuole potranno raccontare al mondo e alla nazione i propri successi, supportare altre scuole nel lanciare programmi innovativi e partecipare attivamente al dibattito nazionale, agendo come portavoce degli altri istituti. 

Alle scuole che seleziona, Ashoka riconosce in particolare il merito di aver spostato la didattica verso metodologie orientate all’empatia e all’autoimprenditorialità, competenze che stanno emergendo sempre più come determinanti per il successo dei ragazzi, non solo nel mondo accademico e del lavoro, ma anche nella complessa società in cui viviamo, dove le innovazioni s susseguono ad un ritmo sempre più martellante. L’empatia è la capacità degli individui di risolvere conflitti, collaborare, mediare tra interessi, ascoltare in modo efficace e prendere decisioni dove non esistono delle regole o dei precedenti. Per autoimprenditorialità si intende invece la capacità di creare, guidare, formare una squadra e avere un impatto sulla realtà che circonda il singolo. Queste sono, nella visione di Ashoka, le competenze necessarie per essere attori attivi e positivi della complessa realtà contemporanea. 

Il programma Scuole Changemaker ambisce dunque ad essere un movimento che, dal basso, porti all’emersione di un nuovo paradigma didattico nel nostro paese.

Di tale movimento stiamo iniziando a gettare le basi e presto pubblicheremo un manifesto nazionale del programma con la speranza che saranno in molti a volerlo sottoscrivere.

Scopri di più sul programma Scuole Changemaker

Se pensi che la tua scuola abbia le caratteristiche per diventare una Scuola Changemaker, scrivi a [email protected].